Diventa E-circler, avvia e gestisci una Cooperativa Circolare, partendo da zero, senza rischi. Investirai nella tua impresa soltanto parte del denaro che guadagnerai. Nel frattempo otterrai formazione gratuita. Ecco la prima parte della scaletta di crescita della tua attività.



  1. Iscriviti a E-circles
  2. Avvia un nuovo Gruppo di Acquisto Solidale, utilizza casa tua o un altro luogo adatto come Punto Ritiro iniziale, attiva i pagamenti elettronici.
  3. Scegli dei produttori, possibilmente locali, scegli i prodotti (inizialmente evita quelli freschi che richiedono refrigerazione), applica un ricarico al listino prezzi, che sarà il ricavo che potrai reinvestire nella tua futura impresa.
  4. Apri gli ordini e promuovi il GAS fra gli amici e sui Social. Le persone potranno iscriversi e cominciare a ordinare i prodotti che riceveranno a domicilio o ritireranno al Punto Ritiro.
  5. Se nella fase iniziale non hai una partita IVA e non vuoi aprirne una, puoi ricevere i primi pagamenti sotto forma di prestazione occasionale. Il limite entro il quale puoi rimanere è di 5.000 € all'anno, ma molto probabilmente lo supererai in poco tempo.
  6. Mentre il GAS cresce, partecipa ai nostri corsi di formazione gratuiti sull'Economia Circolare.
  7. Raggiunte 5000 € di entrate, dovrai aprire una Partita IVA con il codice ATECO 82.99.99 “Altri servizi alle imprese nca”. Se hai già una Partita IVA, chiedi all'Agenzia delle Entrate di aggiungerti il suddetto codice Ateco.
  8. Compila in modo guidato il Business Plan della tua nuova impresa e utilizzalo per contattare le istituzioni locali e per partecipare a bandi europei, programmazione 2021/27 nella quale l'Economia Circolare sarà un Focus molto importante.
  9. Ottieni dal tuo Comune un locale da adibire a Punto Ritiro. Dovrà essere abbastanza grande da contenere un frigorifero e delle scaffalature, permettere le consegne, avere uno spazio per organizzare riunioni e corsi.
  10. Utilizza parte del denaro ricavato per acquistare un frigorifero, delle scaffalature e comincia ad arredare il Punto Ritiro. Crea un ambiente pulito e confortevole.
  11. Aggiungi all'offerta del GAS produttori che vendono prodotti freschi, avendo cura di garantire il mantenimento della catena del freddo.
  12. Installa nel punto ritiro distributori automatici self-service di detersivi alla spina e di altri prodotti sfusi, al fine di riutilizzare i recipienti.
  13. Raggiunte circa 200 famiglie, puoi affiancare al GAS una bottega cooperativa. Servirà un locale molto più grande, dove sarà possibile allestire anche dei laboratori.
  14. Acquista un furgoncino elettrico refrigerato per le consegne a domicilio.
  15. Promuovi nella Bottega la consapevolezza che riparare è meglio che sostituire. Scegli o organizza la formazione di artigiani che pratichino mestieri dimenticati (calzolai, sarti, ramai, arrotini, materassai, etc.), sia per riparare oggetti che per confezionarne di nuovi, di grande qualità e durata.
  16. Installa nella bottega dei pannelli fotovoltaici di ultima generazione e delle colonnine per la ricarica di mezzi di trasporto elettrici.
  17. Offri ai tuoi clienti i recipienti per la raccolta super-differenziata dei rifiuti. Fondi di caffè, olio esausto, gusci d'uovo, bucce d'arancia, sono solo alcune delle tipologie di rifiuti che servono da materie prime ai produttori.
  18. Installa una compostiera di comunità, che permette a tutti di depositare i rifiuti organici e di prelevare il compost.
  19. Continua a frequentare i corsi di formazione e offri un servizio di consulenza alle aziende e alle istituzioni locali nell'ambito dell'Economia Circolare.
  20. Acquisisci uno spazio di circa 10 metri quadri e utilizzalo per cominciare a coltivare funghi utilizzando come substrato i fondi del caffè che stai raccogliendo.
  21. Continua...